Il primo incontro di valutazione

Perché si fa un incontro di valutazione prima di iniziare un percorso di educazione cinofila?

Quando veniamo contattati telefonicamente per iniziare dei percorsi di educazione cinofila fissiamo sempre un primo incontro valutativo per  verificare la situazione. Non è fattibile iniziare un progetto senza una prima analisi. La valutazione può essere svolta al domicilio o al campo, a seconda  del caso, e ha una durata che oscilla dall’ora e mezza alle due. In questo lasso di tempo l’Educatore o Istruttore Cinofilo ha la possibilità di: conoscere la coppia cane-proprietario o famiglia, a seconda se all’incontro partecipano una o più familiari, e farsi un’idea delle caratteristiche della stessa;  osservare il cane e le sue dinamiche nei vari aspetti;  redigere una scheda dati attraverso una intervista dettagliata; rispondere alle domande dei proprietari in modo  esaustivo e dare dei primi consigli/suggerimenti; orientare il proprietario verso il percorso più indicato a seconda di ciò che è emerso dalla analisi. Nel caso di un cucciolo si offre  alla famiglia l’ occasione di essere guidati e consigliati in modo esaustivo su come seguire il cucciolo nei primi mesi post adottivi. Purtroppo molti proprietari vengono spesso indirizzati e consigliati da molte figure che non sempre hanno competenze in questo settore. A seconda di quanto è emerso, il proprietario sarà libero di decidere se intraprendere o meno il percorso proposto.

Cominciare un percorso senza un incontro di valutazione a nostro avviso è assolutamente controproducente.

Precedente

Pettorina e guinzaglio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi